Esami colesterolo

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  drumma 2 settimane, 4 giorni fa.

  • Autore
    Articoli
  • #45311 Risposta

    elena

    Buongiorno dottori,
    sono una ragazza di 34 anni. Sono alta 1.55 e peso 54.5 kg. Ho la tiroidite di hashimoto e assumo eutirox da quando avevo 15 anni, con vari cambi di dosaggio a seconda dei valori degli esami del sangue. Assumo farmaco per la vitamina D. Da ottobre 2017 in accordo con il ginecologo, ho sospeso la pillola contraccettiva che assumevo da un paio di anni in quanto avevo valori alti del colesterolo. Prima di sospendere la pillola, ho migliorato la mia alimentazione facendomi seguire da una nutrizionista. Sono riuscita a perdere una decina di kg, ora ne ho ripresi 2, ma comunque non è servita ad abbassare i valori del colesterolo che sono rimasti invariati rispetto a quelli prima del cambio di alimentazione. Per questo motivo è stato escluso che il mio colesterolo sia legato all’alimentazione. Un anno fa i valori del sangue che avevo erano colesterolo totale 236, colesterolo hdl 64, colesterolo ldl 180 e trigliceridi 75, vitamina D 26.6 (insufficiente 10.-30). Ho rifatto gli esami oggi e risultano: colesterolo totale 215, colesterolo hdl 62, colesterolo ldl 150 e trigliceridi 49, glucosio 87, vitamina D 21.50 (insufficiente 20.-30), TSH 0.282 e FT4 14.02 (il TSH è diminuito da quando non prendo più la pillola: a luglio 2017 era 2.80, che forse era un pochino altino ma non sono andata dall’endocrinologa e ho continuato con il dosaggio precedente in questi mesi).
    Mio padre soffre di colesterolo alto e prende il farmaco, oltre che del diabete che gli è venuto a causa dell’età.
    Sicuramente rispetto a un anno fa i valori mi sembrano migliorati, ma ancora non risultano nella norma, e sono molto delusa perchè ero convinta che sarebbero andati a posto con la sospensione della pillola. A questo punto, vorrei capire, questi valori sono accettabili, oppure sarebbe il caso che iniziassi a prendere almeno degli integratori a questo punto (il farmaco lo vorrei evitare!)? O mi conviene aspettare ancora qualche mese dalla sospensione della pillola e vedere se magari i valori si riescono ancora ad abbassare ancora un po? Il rapporto fra colesterolo totale e hdl è di 3,47 che se ho capito bene è un buon valore. Ma quando ho iniziato a tenere sotto controllo il colesterolo (esami come quelli indicati di luglio 2017), il mio medico di base mi ha messo paura e già mi voleva prescrivere un’integratore, che però ho deciso di non assumere per verificare prima alimentazione e pillola.
    Io non fumo, bevo molto raramente alcolici, faccio una vita sedentaria questo si….
    grazie
    Cordiali Saluti

  • #45334 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Il colesterolo è solo in parte di provenienza alimentare per il resto lo produce il nostro fegato perchè è una molecola fondamentale per noi.
    E’ chiaro che per lei c’è una famigliarità vista la storia di suo padre e quindi sarà difficile abbassarlo di molto ma l’uso di un’integratore potrà aiutarla.
    Ritorni dall’endocrinologo, lei deve stare costantemente sotto controllo.

Rispondi a: Esami colesterolo
Le tue informazioni: