componente monoclonale

Visualizzazione 1 filone di risposte
  • Autore
    Articoli
    • #2052 Reply
      Avatariome
      Membro

      Ciao,
      sono nuova,ho 33 anni volevo esporvi il problema che mi assilla da un anno facendomi venire forti ansie.

      durante una donazione di sangue, poco piu di un anno fa, mi è stata riscontrata una lievissima componente monoclonale igG kappa in zona gamma non quantificabile. da allora ho effettuato diversi controlli, l’ultimo a luglio e la situazione è sempre stabile.
      gli altri esami vanno bene.

      l’ematologo mi ha detto di stare tranquilla non preoccuparmi che è una componente benigna.

      ma nello stesso tempo mi consiglia di continuare a fare controlli, e io ho letto che nel tempo queste componenti possono divenire malattie molto piu serie e anche mortali, quindi non so piu cosa pensare e non riesco a stare tranquilla.
      io vorrei costruirmi una famiglia, avere un figlio …. e non so se è il caso…

      grazie

    • #7447 Reply
      Dr DrummaDr Drumma
      Amministratore del forum

      Non correre e fidati degli specialisti a cui ti affidi. Hai provato a fare una immunoelettroforesi delle siero proteine ?

    • #7457 Reply
      Avatariome
      Membro

      Ciao
      grazie per avermi risposto, sei molto gentile
      non è che io non mi voglia fidare, ma pare ci siano diciamo .. idee un po confuse ? mi sono rivolta a piu di uno per avere piu di una conferma, e sai c’è chi ti dice un quantitativo così basso è sicuramente prova della benignità della cosa, di non preoccuparmi che diventerò bisnonna, e chi dice va tenuto sotto controllo … e io non so piu cosa pensare :O) vorrei poter stare un po serena

      ho fatto una immunofissazione. la quale ha confermato la presenza di lievissima componente monoclonale igG kappa in zona gamma.
      non so se sia la stessa cosa. se no, a che cosa serve ?

      grazie mille 🙂

    • #7464 Reply
      Dr DrummaDr Drumma
      Amministratore del forum

      Era per sapere come e’ stata diagnosticata la gammopatia monoclonale.

      Certo bisogna controllarla nel tempo ; non e’ che le idee sono confuse ma allo stato attuale non e’ possibile definire una diagnosi.

    • #8398 Reply
      Avataralefede
      Membro
    • #8404 Reply
      Avatargnprince
      Membro

      Ciao,
      io ho 40 anni e sono nella tua stessa situazione, lieve gammopatia monoclonare del tipo IGG-K riscontrata occasionalmente ad Aprile 2009. Ho fatto diversi esami (immunofissazione sierica, radiografia scheletro, ecografia addome, esami urine 24 ore, esami sangue occulto) ed alla fine è risultato solo questo lieve valore non quantificabile. Adesso ripeterò tutti gli esami e speriamo in bene… Ho avuto un mese difficilissimo ma adesso credo che la cosa migliore da fare (per entrambi) e quella di non pensarci più di tanto vivere e godersi la vita in maniera sana facendo progetti futuri come chiunque e fare gli esami ogni 3 mesi. Tanto non c’è veramente nulla da fare….. 🙂
      Quando vuoi per condividere la cosa….
      Ciao, Rino

    • #9051 Reply
      Avataraliasfe
      Membro

      ciao a tutti..
      appena iscritto anche io nel forum… appena un mese fa anche a me è stata diagnosticata una gammopatia monoclona k del 3.6%… dovevo aspettare 6 mesi per rifare gli esami ma non ce l ho fatta.. la prossima ritirero tutti gli esami rieseguiti ad un mese di distanza…che ansia…

    • #9053 Reply
      Dr DrummaDr Drumma
      Amministratore del forum

      Il valore non è ancora preoccupante, potevi aspettare i sei mesi, ma tant’è le hai anticipate e aspettiamo ll risultato

    • #9122 Reply
      Avataraliasfe
      Membro

      a dire il vero le ho ripetute ogni mese..luglio agosto settembre e novembre, ora sto aspettando gli esiti di gennaio, fino a novembre la componente monoclonale non era piu presente sparita…e nessuno mi sa dare qualche info inpiu… che ansia

    • #23339 Reply
      AvatarLu.
      Ospite

      Ciao a tutti. Eccomi qui. 34 anni ed ho da poco riscontrato un picco in zona gamma. Oggi ho fatto immunofissazione urine e sangue. Dovrò attendere 15 giorni per avere i risultati.
      Sono preoccupata anche perché tentavamo di avere un bimbo. E ora non so cosa fare. Sono impaurita e demoralizzata.
      Ho fatto due elettroforesi nel giro di due mesi e il picco si era innalzato.
      Ora attendo. Un abbraccio a tutti voi

    • #23344 Reply
      Dr DrummaDr Drumma
      Amministratore del forum

      Non ci resta che attendere, ma senza troppe ansie.
      Queste componenti possono venir fuori e fermarsi poi per decenni, basta solo tenerle sotto controllo, senza farsi condizionare su scelte future.

    • #26845 Reply
      AvatarLulla
      Ospite

      eccomi. ho 34 anni io ho una gammopatia monoclonale igg lambda riscontrata a ottobre
      vivo con l’ansia da allora. ora rifarò esami ad aprile

      a voi come va. mi sarebbe d’aiuto saperne come state dopo 4 anni.

    • #31489 Reply
      Avataralessandra
      Ospite

      ciao a tutti
      durante una visita immunologica del 16/01/2017 per capire se fossi o meno affetta da fibromialgia, il reumatologo mi ha prescritto degli esami di controllo come: emocromo, pcr, ves, creatinina+formula egfr, creatinfosfochinasi, transaminasi go+gp, ferritina, tsh, vitamina D, elettroforesi proteica. ho ritirato ieri 19/01/2017.
      Premetto che sono portatrice sana di anemia mediterranea quindi microcitosi+++ con volume cellulare medio a 64.9, emoglobina media a 20, concentrazione emoglobinica media a 30.8 ma con una conta degli eritrociti di poco superiore al range ovvero a 5.71, con anisocitosi+ e ipocromia++; condizione genetica perchè ho la mamma che è sarda.
      Tutti i valori dei globuli bianchi sono perfetti così come la funzionalità renale, epatica, tiroide. Vanno bene anche ves a 10 e pcr a <1. Mi è stata riscontrata carenza di vitamina D a 20.3.
      per quanto riguarda l’elettroforesi tutti i valori sono dentro i range; mi è stata però segnalata una : possibile presenza di componente monoclonale pertanto hanno fatto direttamente dal laboratorio la immunofissazione che ha dato il seguente esito:
      ricerca componente monoclonale 1 positiva per CM di classe IgM, tipo Kappa
      concentrazione 1.8 g/L
      Qualcuno può dirmi di cosa si tratta perchè a leggere in internet è uscito il peggio… può essere stato un integratori che ho preso per rinforzare il sistema immunitario, quelli tipici che trovi in farmacia per affrontare meglio l’inverno, a base di betaglucani +selenio +vit.D + vit.C + echinacea + rosa canina
      ad avermi sballato le difese immunitarie? sono molto preoccupata e temo che l’integratore possa avermi creato danno + che beneficio, oppure non c’entra nulla? le ultime elettroforesi fatte nel ottobre 2014 erano a posto, avevo solo le proteine appena sotto al range ovvero a 63.9 anzichè 66 e il mio medico di base mi ha detto che è perchè mangio poca carne….
      grazie per chi volesse condividere la propria esperienza. ciao.

    • #31494 Reply
      Avataralessandra
      Ospite

      Ah! mi ero dimenticata l’emoglobina ha un valore di 11.4 sempre per via della beta-talassemia minor genetica, ed è sempre stata intorno a quel valore, tranne in gravidanza che è arrivata addirittura a 9.
      grazie a tutti.

    • #31505 Reply
      Dr DrummaDr Drumma
      Amministratore del forum

      Non credo possa dipendere dall’integratore piuttosto si tratta di un picco monoclonale , cioè il suo organismo ha cominciato a produrre un clone di catene K facenti parte delle IgM che è una classe di anticorpi.
      Immagini come se in una catena di montaggio improvvisamente si guasta una macchina e prima dell’assemblaggio finale cominci a produrre una sola parte del risultato finale in maniera indefinita.
      Come avrà letto sopra ci sono molti gradi di questa produzione che molto spesso si assesta e si ferma ad un livello produttivo non pericoloso e può rimanere cosi in equilibrio per decenni.
      Non le resta che controllare spesso il valore del picco e vedere con il medico la sua evoluzione.

    • #36693 Reply
      Avataregidio
      Ospite

      ho 73 anni,ho perso il conto di quando mi e stata diagnosticata la gammopatia monoclonale (ora diventata biclonale ig GK) faccio regolarmente i controlli una volta all’anno. quando avevo 18 anni (ero donatore di sangue nella vicina svizzera)mi fu detto che c’era qualcosa di anomalo nel mio sangue che pero non approfondimmo

    • #36718 Reply
      Dr DrummaDr Drumma
      Amministratore del forum

      Un altro esempio di come la componente monoclonale possa rimanere silente e non dare problema per tutta la vita
      grazie del contributo, un incoraggiamento per tutti quelli che scrivono…

    • #37431 Reply
      Avatarenza
      Ospite

      Ho 47 e oggi scopro di avere valori alterati del sangue
      Gamma 17,8(8-15,8)
      Kappa qn 4,16 (1,40-3,80)
      Tutti gli altri albumina Alfa beta IgA IgG IgM lambda rapporto Kappa lambda nella norma
      Ricerca componente monoclonale:assente
      Sono terrorizzata perché mia madre nel 2010 scoperto grammopatia e poi nel 2015 mieloma multiplo tutt’ora in cura.
      Sono destinata come mia madre ad avere il tumore?
      Il medico mi dice di non preoccuparmi che x ora niente di grave e di ripetere esame a settembre idem ha detto l ‘oncologa che ha contattato per un parere.Ipotizza come causa dei valori alterati anche qualche infezione in corso ma io ci credo poco.
      Settimana scorsa ho fatto check-up completo tutto perfetto poi x scrupolo chiedo elettroforesi proteica e mi é crollato il mondo…non l’avessi mai chiesta!!!

    • #37443 Reply
      Dr DrummaDr Drumma
      Amministratore del forum

      Ma 17,8 non è un valore alto , vedo che i valori normali vanno fino a 15,8 un pò pochino, per me fino a 20 si può stare tranquilli.

CERCA NEL FORUM

IMPORTANTE: quando inserisci la tua email per partecipare al forum di Analisidelsangue.net, accetti esplicitamente il trattamento dati secondo i termini della nostra PRIVACY E COOKIE POLICY

Se il nostro servizio ti è stato utile e pensi che possa essere utile anche ad altre persone, per favore sostienici con una piccola donazione di 5 euro. Vogliamo continuare a mantenere il servizio attivo e gratuito. Usa il bottone paypal sotto - GRAZIE.





Gli esami sotto elencati sono i piu’ comuni e non sono ovviamente tutti quelli possibili in quanto il loro numero e’ elevato. Bisogna precisare che i valori “normali” di riferimento riportati in questo sito possono variare a seconda del laboratorio che esegue le analisi, a causa delle diverse metodologie utilizzate.

ANALISI DEL SANGUE :
i valori da tenere sotto controllo

ACE
Acido folico
Acido lattico
Acido urico
Adrenalina
Albumina
Alcol etilico
Aldosterone
Alfa 1 globulina
Alfa 2 globulina
ALT
Amilasi
Alfa 1 o antitripsina
APTT
AST
Azotemia
Bilirubina
Bilirubina diretta
Bilirubina indiretta
Basofili
Calcio
Calcitonina
Ceruplasmina
Colesterolo
CPK
Creatinina
Curva glicemica
Elettroforesi
Ematocrito (HMT)
Emocromo
Emoglobina (Hb)
  Eosinofili
Eritrociti (RBC)
Estrogeni
Fattore II o protrombina
Ferritina
Ferro (Sideremia)
Fibrinogeno
Fosfatasi acida totale
e prostatica

Fosfatasi alcalina
Fosfolipidi
Gammaglobuline
o immunoglobuline (Ig)

Gamma GT
Glicemia
Globuli bianchi
Globuline
Globuli rossi
GOT
GPT
HMT
Immunoglobuline
Insulina
Leucociti (WBC)
Linfociti
Lipasi
Lisozima
Magnesio
MCV
MCH
MCHC
Mioglobina
  Monociti
Neutrofili (granulociti neutrofili)
Piastrine
Potassio
Prolattina
PSA
PT o tempo di
protrombina e PTT o APTT

Rame
Sodio
Tempo di Protrombina
Proteina C-reattiva PCR
Testosterone
Transaminasi GOT e GPT
Transaminasi GOT o AST
Transaminasi GPT o ALT
Trigliceridi
TSH
VES
Vitamina A
Vitamina B
Vitamina B1
Vitamina B2
Vitamina B6
Vitamina B12
Vitamina C
Vitamina D
Vitamina E
Vitamina H
Vitamina K
Vitamina PP
Zinco
Visualizzazione 1 filone di risposte
Rispondi a: componente monoclonale
Le tue informazioni: