Paura sovradosaggio vitamina a

Questo argomento contiene 34 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Monica Cerreto 6 giorni, 17 ore fa.

  • Autore
    Articoli
  • #53263 Risposta

    Monica

    Salve ho un dubbio circa un integratore che ho preso per un mese e mezzo circa in gravidanza.Sto aspettando con molta ansia analisi vitamina a….nel frattempo volevo chiederle se aver assunto 300 ug al giorno di retinolo in questo integratore fantomatico può espormi a rischio. So che la dose per intossicazione acuta é molto alta..ma per la cronica sono impaurita…sono stata sempre attentissima a tutto e il fatto che non ho verificato prima la concentrazione nell’integratore mi rattrista fortemente. Per il resto la mia alimentazione si basa su caffè e biscotti al mattino, a metà mattina un frutto in genere (mela, pera, mandarini) o sempre biscotti. A pranzo pasta generalmente con o prosciutto cotto o mozzarella o uovo (so che questi ultimi sono una fonte possibile ma al massimo una volta a settimana per ciascuno li ho assunti), la sera o carne o pesce con una verdura entrambi ultra cotti. Ho fatto una spremuta di limone o arancia al giorno. Un alimentazione di questo tipo è a rischio ipervitaminosi A? In quanto tempo si istaura? Grazie mille…

  • #53267 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    A che mese di gravidanza è?
    Il valore tossico si raggiunge con dosi giornaliere di 15.000 microgrammi, molto lontane dalle sue.

  • #53272 Risposta

    Monica

    Grazie innanzitutto per la risposta…mi sento più tranquilla..sono alla 16esima settimana…l’integratore é stato preso per un mese e mezzo…da che sono entrata nel terzo mese purtroppo…all’8 settimana. Leggevo che la vitamina a va evitata per i primi 60 giorni dopo il concepimento, quindi grosso modo almeno ho evitato i primissimi mesi..Sulla base dei miei calcoli ho iniziato a prenderla a 51 giorni post concepimento. Le analisi le ho fatte di mia iniziativa sabato e dovrebbero essere pronte per giovedì..spero di trovare i valori nel range. Il medico mi ha ora dato un altro multivitaminico con luteina. Leggo che dovrebbe essere più sicura…É Così? Per la vitamina D vale lo stesso discorso? Può essere pericolosa a dosi di 100 ug quotidiani? Mi scusi per le tante domande ma ho davvero molti timori. Le analisi conviene farle ogni tanto per monitorare le vitamine liposolubili o é una mia paranoia? Grazie…

  • #53273 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Difficile raggiungere quantità tossiche e di conseguenza è inutile fare tante analisi per le vitamine oltre a quelle che vanno fatte in gravidanza.

  • #53276 Risposta

    Monica

    Grazie mille. Mi sento più serena. Una buona giornata ?

  • #53342 Risposta

    Monica

    Buongiorno…purtroppo le analisi nel centro dove sono andata non sono ancora pronte…mi hanno oggi detto che devo attendere ancora 12 giorni…l’esame che ho richiesto é la vitamina a…mi hanno detto che mi verrà dato un valore totale, nel dettaglio dunque non avró modo di sapere quanto retinolo ma, da ciò che ho letto su Internet, i precursori tipo beta carotene si trasformano solo se ci sta necessità. Dunque l’analisi é comunque utile, giusto?
    Grazie mille…aspettare é davvero molto snervante.

  • #53356 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Giusto; ma non si preoccupi solo per la vitamina A; lei è in gravidanza e deve stare tranquilla, altrimenti trasmetterà tutte le tensioni al bambino/a.

  • #53370 Risposta

    Monica

    Grazie Dottore…cercherò di stare più serena…una buona serata?

  • #53497 Risposta

    Monica

    Salve dottore mi hanno dato le analisi…il valore è 0.29 e il minimo 0.30 Max 0.70….quindi sarei anche un pò al di sotto…ma é possibile nonostante abbia preso integratore per un mese e oltre? Poiché mi hanno detto che quest’analisi é molto “rognosa” non so se il caso di rifarla…come mai é difficile da fare? Grazie sempre per la sua disponibilità.

  • #53500 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Non è difficile ma la sua richiesta è rara, per cui non tutti i laboratori sono pronti per eseguirla e spesso viene mandata ad un altro Centro che raccoglie più richieste (i reattivi sono costosi ed hanno una scadenza).
    Detto questo anche a me il risultato sorprende visto l’uso che ne ha fatto, torenerei al Laboratorio e spiegherei la situazione così come l’ha spiegata a me.

  • #53501 Risposta

    Monica

    Ok la ringrazio…stamattina infatti andró lì e chiederó informazioni. Grazie ancora

  • #54248 Risposta

    Monica

    Buonasera dottore…la disturbo con un altro dubbio che mi assale…mi sono state ritrovate nelle urine 200 cellule leucocitarie, un valore che penso sia alto..Poiché aspetto un bimbo ho paura x ogni cosa…il ginecologo nn vi ha dato peso ma io sono preoccupata perché in concomitanza mi é uscito positivo nel tampone la candida…che ho sempre avuto…Ebbene la mia paura è rivolta anche ad altri patogeni che nel tampone normale nn sono visti…tempo fa feci un tampone anche per clamidia, mycoplasma hominis e genitalis…tutti negativi per Real time pcr. In calce erano riportati altri patogeni facoltativi ma nn ho capito se sono stati visti nella voce “altri germi”(gardnerella, ureaplasma…erano riportati come patogeni facoltativi) .mi potrebbe cortesemente spiegare cm fare per testarli tutti? Secondo lei sono stati dosati e riportati poi nella voce generica suddetta (patogeni facoltativi con carica inferiore a un tot)? Grazie mille

  • #54255 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Sono stati testati, se vuole ripeterli deve fare specifica richiesta su un tampone vaginale di tutto quello che vuole ricercare.
    Ma una cosa è il tampone vaginale un’altra è la presenza di leucociti nelle urine; può fare un’urinocoltura ma in gravidanza non è raro trovare queste situazioni; nessun pericolo per il bambino;
    verso il parto le faranno fare un tampone per ricerca dell streptococco agalactiae.

  • #54259 Risposta

    Monica

    La ringrazio tantissimo per la sua risposta…il suo forum è davvero un toccasana. Domani ripetetó il tampone richiedendo Gardnerella, ureaplasma urealyticum e parvum. Come mai non si dosano di routine? Sono normalmente presenti nella flora e solo a concentrazioni elevate sono patologici? Vorrei escludere tutte le possibili cause di infezioni…perchè come le dicevo giá conbatto da un bel pò con la candida che, seppur non pericolosa fortunatamente, dá i suoi fastidi…Grazie sempre e buona domenica

  • #54260 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Non sono presenti normalmente e quindi non si testano per una questione di metodiche e costi.
    Si parte da un tampone standard con i microrganismi più comuni che ha un prezzo, poi se c’è richiesta dello specialista si aggiungono altre ricerche che richiedono altri metodi ed il prezzo aumenta.

  • #54355 Risposta

    Monica

    Buonasera Dottore,
    Ho ricevuto le analisi delle urine ed ho ottenuto il seguente referto…urinocoltura negativa. Ureaplasma urealyticum 100000 unitá formanti colonie…il ginecologo mi ha dato un integratore naturale che può essere assunto in gravidanza ma il medico di base mi ha detto di ripetere, di fare meglio il prelievo perché non mi ero lavata per tre volte prima di prenderlo e pensava ad una contaminazione vaginale (il tampone é pronto lunedì). Credo che l’integratore, essendo naturale, posso cmq prenderlo…ma mi chiedevo perché l’urinocoltura e negativa e poi qst batterio è 100000 cfu. L’urinocoltura normale guarda altri batteri? Questo l’ho fatto su richiesta specifica…Il mio timore è sempre sul feto poi che ad ogni controllo risulta sempre piccolino…Cresce più lentamente. Grazie

  • #54365 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Non capisco: l’urinocoltura risulta negativa ma hanno trovato l’ureaplasma?
    Batterio che può colonizzare la vagina, concordo per la tesi della contaminazione;
    l’integratore è naturale e non è pericoloso.

  • #55155 Risposta

    Monica

    Salve volevo chiedere quali analisi effettuare per sapere se si è contratta una salmonellosi da rettili. Possiedo una tartaruga e vorrei sapere se nel corso della gravidanza ho preso salmonellosi. Grazie mille…

  • #55157 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Ricerca salmonella nelle feci
    Vidal-Wright su siero.

  • #55159 Risposta

    Monica

    Grazie mille…posso con il test widsl sapere anche qnd ho avuto infezione eventuale??? Grazieeee

  • #55169 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    No difficile datare, serve per sapere se è in atto.

  • #55458 Risposta

    Monica

    Salve…ho ritirato esami del sangue…Un inr di 0.91 in gravidanza è considerato ancora normale? Il tempo di protrombina è 12 e l’attività del 118%. Assumo anche aspirinetta che ho letto non agisce sul PT. Su che parametri agisce? Vorrei fare qch esame…Non ne ho mai fatti per valutare quanto funziona. Grazie mille.

  • #55461 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    L’INR è ottimo. L’aspirinetta è un antiaggreggante ed agisce sull’aggregazione piastrinica (non sul numero delle piastrine); per misurare l’aggregazione piastrinica esistono test specifici che si fanno solo in sospetti patologici, per lei non necessario.

  • #55467 Risposta

    Monica

    Grazie mille…la mia è insicurezza…Non so quante analisi ho fatto spaziando da vitamine a batteri patogeni!!! Tutte fo mia iniziativa

  • #55572 Risposta

    Monica

    Salve…devo raccogliere il campione di urina per la gestosi ma non ho capito se deve essere uno o più. Mi può dire come va raccolta correttamente l’urina per la valutazione delle proteine? Grazie

  • #55574 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Se deve fare la ricerca delle proteine sulle urine estemporanee allora deve raccogliere le urine di primo mattino;
    se è richiesta la proteinuria sulle urine delle 24 ore allora deve gettare le prime urine appena sveglia e poi raccogliere tutto per 24 ore comprese quelle del mattino successivo appena sveglio e portare tutto al laboratorio..

  • #55577 Risposta

    Monica

    Grazie infinite!

  • #56218 Risposta

    Monica Cerreto

    Buonasera…necessito sempre del vostro importante aiuto…è possibile determinare se nel latte materno ci sono anticorpi anti gruppo A sanguigno? Grazie

  • #56221 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Mi chiarisca la domanda.
    Perché mi fa questa domanda?
    Lei di che gruppo è?

  • #56225 Risposta

    Monica Cerreto

    Si…Mi scusi…le spiego…dopo tutta la peripezie di qst gravidanza infelice mio figlio è nato Ma è in tin per il basso peso è per me ŕ una sofferenza immonda..ha avuto ittero che suppondvano associato a incompatibilità fra gruppo mio 0 E figlio A. È il secondo figlio.

  • #56226 Risposta

    Monica Cerreto

    …ho paura di dargli anche il mio latte,per qst volevo fare analisi.mi hanno detto che allattamento è possibile anzi serve ma mi sento molto in colpa. Nn sapevo si potesse sviluppare questa reazione dopo il primo figlio tra gruppo 0 e A. Il mio secondo genito ha sempre avuto dal 4 mese di gravidanza un ritardo di accrescimento.

  • #56227 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Fattore RH?

  • #56237 Risposta

    Monica Cerreto

    Rh entrambi positivi..oggi mi hanno rassicurato che l’ittero è passato…Si è tuttavia manifestato un innalzamento a 4 della pcr, segno di un infezione..il valore è alto, giusto? Vorrei rifare un set di analisi su di me x capire che cosa ho che nn va e che posso aver passato…mi hanno detto che sn positiva a candida (già sapevo purtroppo nn va mai via) e rettale streptococco…ma vorrei vedere tutti i possibili patogeni vaginali…sono molti oltre quelli del tampone comune? In passato, poichè ero impaurita, ho fatto già qcs…ureaplasma p e u e gardnerella, clamidia e micoplasma (ma qst ultimi li voglio ripetere xchè uscito negativi ma avevo fatto cura antibiotica). Quali altri potrei fare? Grazie

  • #56238 Risposta

    drumma
    Amministratore del forum

    Comunque nessun problema con il latte ed il gruppo sanguigno e fattore.
    Per il tampone vaginale va bene una ricerca germi classica con l’aggiunta di quei quattro che ha menzionato.
    Per la candida persistente, diminuisca il consumo di zuccheri e usi probiotici.

  • #56303 Risposta

    Monica Cerreto

    Grazie mille sempre

CERCA NEL FORUM

IMPORTANTE: quando inserisci la tua email per partecipare al forum di Analisidelsangue.net, accetti esplicitamente il trattamento dati secondo i termini della nostra PRIVACY E COOKIE POLICY

Se il nostro servizio ti è stato utile e pensi che possa essere utile anche ad altre persone, per favore sostienici con una piccola donazione di 5 euro. Vogliamo continuare a mantenere il servizio attivo e gratuito. Usa il bottone paypal sotto - GRAZIE.


Rispondi a: Paura sovradosaggio vitamina a
Le tue informazioni: