lifonodi inspiegabili

Visualizzazione 1 filone di risposte
  • Autore
    Articoli
    • #1697 Reply
      Avatardaniele2006
      Membro

      Salve a tutti, racconto brevemente la mia storia.
      Il mese di Giugno mi è stata diagnosticata una sifilide attiva con titoli sierologici alti che riportavano

      VDRL:+++
      tpha: 1280

      Ho iniziato subito terapia con Diaminocillina 10 dolorose punture in totale a gg alterni terminata il mese di Agosto.
      Appena iniziata la terapia mi sono venuti dolori inguinali insopportabili dovuti probabilmente ai linfonodi reattivi.
      Il mese di Agosto mi sentivo un po’ meglio.
      A 15 gg dall’ultima iniezione ho controllato la sierologia che riportava

      Vdrl:++-
      tpha 1280

      Ho subito iniziato una nuova terapia 10 punture Diaminocillina ogni 2 gg fino al 13 di Ottobre.
      Appena iniziata la terapia di nuovo dolori inguinali.
      Conlusa la terapia i dolori inguinali non sono mai terminati anche se diminuiti.
      A Novembre ho ricontrollato la sierologia.

      RPR:negativa
      Tpha:640
      Igm: negativa

      Il dermatologo mi disse che ero guarito,ma continuavo ad avere dolori inguinali.
      Ho iniziato con Bassado 30 pasticche 2 pillole al giorno per 15 gg…niente,i linfonodi erano ancora rattivi.
      Allora ho fatto per prima cosa uno screening generale di tutte le MST:hiv,epatite,clamidia,gonorrea a Gennaio:TUTTO NEGATIVO.
      Ho fatto ecografia inguinale a Febbraio che riscontrava linfonodi leggermente aumentati di cui il più grande 17,7 mm.compatibili con natura reattivo – flogistica.
      L’ematologo mi prescrisse ancora altri antibiotici ed un antiinfiammatorio x 7 gg.
      Il dolore è diminuito ma non scomparso del tutto.
      Ora mi chiedo se non ho nessun tipo di infezione o batterio…
      (dalle urine non risultava neanche nulla e mononucleosi avuta in passato ora negativa così come il cytomegalovirus)
      …questi linfonodi che reagiscono a fare se gia a Novembre ero definitivamente guarito ed oggi siamo a Marzo e mi danno ancora fastidio?

      Grazie

    • #6247 Reply
      Dr DrummaDr Drumma
      Amministratore del forum

      Nessuno ti ha consigliato una biopsia dei linfonodi.?

    • #6248 Reply
      Avatardaniele2006
      Membro

      l’ematologo mi ha detto che non è necessaria x dei linfonodi così piccoli.
      Dece che c’è stata un iperreattività e sono rimasti provati.Mi ha detto che occorrerà molto tempo prima che tornino alla normalità.
      Visti i valori perfetti dell’emocromo e sottopopolazione mi ha detto di non preoccuparmi…
      che devo fare? Devo fidarmi o contattare un altro ematologo?

    • #6250 Reply
      AvatarLuke57
      Partecipante

      Ciao, io mi fiderei, eventualmente da controllare con un’altra ecografia, fra qualche tempo, l’evoluzione dei linfonodi. Cioè, l’importante è che non aumentino le loro dimensioni.

    • #6280 Reply

      io avrei fatto anche il toxo -test e per essere sicuro uno striscio di sangue periferico con ricerca di elementi immaturi

    • #53790 Reply
      AvatarLuca
      Ospite

      Ciao Daniele ho tutt’ora (2019) il tuo stesso problema sifilide curata da più di un anno ma linfonodi reattivi e disturbi di vario genere, a te com’è andata?

    • #53801 Reply
      Dr DrummaDr Drumma
      Amministratore del forum

      La domanda di Daniele risale al 2008…
      I linfonodi possono retare reattivi per molto tempo.

CERCA NEL FORUM

IMPORTANTE: quando inserisci la tua email per partecipare al forum di Analisidelsangue.net, accetti esplicitamente il trattamento dati secondo i termini della nostra PRIVACY E COOKIE POLICY

Se il nostro servizio ti è stato utile e pensi che possa essere utile anche ad altre persone, per favore sostienici con una piccola donazione di 5 euro. Vogliamo continuare a mantenere il servizio attivo e gratuito. Usa il bottone paypal sotto - GRAZIE.





Gli esami sotto elencati sono i piu’ comuni e non sono ovviamente tutti quelli possibili in quanto il loro numero e’ elevato. Bisogna precisare che i valori “normali” di riferimento riportati in questo sito possono variare a seconda del laboratorio che esegue le analisi, a causa delle diverse metodologie utilizzate.

ANALISI DEL SANGUE :
i valori da tenere sotto controllo

ACE
Acido folico
Acido lattico
Acido urico
Adrenalina
Albumina
Alcol etilico
Aldosterone
Alfa 1 globulina
Alfa 2 globulina
ALT
Amilasi
Alfa 1 o antitripsina
APTT
AST
Azotemia
Bilirubina
Bilirubina diretta
Bilirubina indiretta
Basofili
Calcio
Calcitonina
Ceruplasmina
Colesterolo
CPK
Creatinina
Curva glicemica
Elettroforesi
Ematocrito (HMT)
Emocromo
Emoglobina (Hb)
  Eosinofili
Eritrociti (RBC)
Estrogeni
Fattore II o protrombina
Ferritina
Ferro (Sideremia)
Fibrinogeno
Fosfatasi acida totale
e prostatica

Fosfatasi alcalina
Fosfolipidi
Gammaglobuline
o immunoglobuline (Ig)

Gamma GT
Glicemia
Globuli bianchi
Globuline
Globuli rossi
GOT
GPT
HMT
Immunoglobuline
Insulina
Leucociti (WBC)
Linfociti
Lipasi
Lisozima
Magnesio
MCV
MCH
MCHC
Mioglobina
  Monociti
Neutrofili (granulociti neutrofili)
Piastrine
Potassio
Prolattina
PSA
PT o tempo di
protrombina e PTT o APTT

Rame
Sodio
Tempo di Protrombina
Proteina C-reattiva PCR
Testosterone
Transaminasi GOT e GPT
Transaminasi GOT o AST
Transaminasi GPT o ALT
Trigliceridi
TSH
VES
Vitamina A
Vitamina B
Vitamina B1
Vitamina B2
Vitamina B6
Vitamina B12
Vitamina C
Vitamina D
Vitamina E
Vitamina H
Vitamina K
Vitamina PP
Zinco
Visualizzazione 1 filone di risposte
Rispondi a: lifonodi inspiegabili
Le tue informazioni: