analisi del sangue e AIDS

Visualizzazione 1 filone di risposte
  • Autore
    Articoli
    • #2112 Reply

      Salve, mi sono appena iscritta.
      Volevo chiedere se dalle analisi del sangue si può avere qualche indizio in merito ad un contagio dell’AIDS. Io le ho appena fatte, complete, ma non ho mai fatto il test specifico per l’AIDS. Le analisi sono perfette come sempre, non risultava assolutamente nulla…
      Il mio dubbio nasce dal fatto che circa 2 anni fa ho avuto un unico rapporto non protetto con una persona che conosco e frequento ma non si sa mai…
      Ci possono essere delle anomalie nei valori che facciano capire qualcosa?
      So che dovrei fare il test per essere sicura al 100% ma non ne ho proprio il coraggio, ho una paura folle perchè sono ansiosa di mio da morire… grazie

    • #7755 Reply
      AvatarErnesto N
      Membro

      Ciao Complicated74,

      comprendo la situazione, prova a leggere un dialogo di qualche mese fa e dimmi cosa ne pensi

      https://www.analisidelsangue.net/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1989

      Ernesto

    • #7766 Reply

      sì, ho letto tutto, effettivamente mi rendo conto di quanto la mia domanda sia generica… probabilmente voglio solo essere rassicurata. Sono fondamentalmente ipocondriaca e spesso mi basta sentire che una certa malattia provoca un certo tipo di sintomi per pensare di averla! Lo so, è assurdo… xx(
      L’unica cosa che mi consola è che ho sempre avuto un sistema immunitario molto debole e secondo me se l’aids l’avessi beccato sul serio dopo due anni ci sarebbero credo già sintomi evidenti.
      Invece sto benissimo e ho deciso di dare un calcio a tutte queste paranoie e non pensarci più! Col mio ragazzo uso sempre delle protezioni e sono tranquilla di non nuocere (eventualmente) a nessuno…

    • #7768 Reply
      Dr DrummaDr Drumma
      Amministratore del forum

      Ottima scelta . Pensa positivo e lascia perdere le malattie …..

    • #7817 Reply
      Avatarsimona-90
      Membro

      salve io volevo fare una domanda e spero voi mi possiate rispondere volevo sapere nelle analisi del sangue qual’è il valore che si puo capire che c’è un rischio di aids??e avere le transaminasi alte cosa significa? è anche un valore che riguarda l’aids???ti spiego quasi un mese fa sono stata ricoverata in ospedale con quasi tutti i valori sballati…mi hanno ricoverato per mononucleosi anche perche ero piena di linfonodi…tutto dice che è mononucleosi tranne un valore che non ricordo ma c’è l’ho troppo basso diciamo proprio a terra…e vogliono farmi il test dell’aids per togliere igni dubbio ma io sono un po incerta perche io ho solo avuto rapporti con il mio ragazzo e lui ha fatto anche i miei stessi controlli per la mononucleosi ma lui ha titti i valori apposto..questo significa che l’esito sarà negativo???risp al più presto è urgente

      simona varese

    • #7819 Reply
      AvatarErnesto N
      Membro

      Ciao Simona,

      considera che non sono un medico.

      Per avere una prova scientifica al riguardo dell’infezione da HIV non vi é altro mezzo che effettuare lo specifico test. Le altre alterazioni dei parametri ematici possono solo essere degli indizi, più o meno validi a seconda dell’analisi. Nel caso delle transaminasi vi é poca relazione, innalzandosi questi enzimi soprattutto in caso di problemi epatici.

      Pur non essendo un soggetto a rischio, quattro anni fa anch’io ho fatto il test, per escludere in modo abbastanza sicuro l’eventualità di un avvenuto contagio.

      Se i medici te lo richiedono forse non é perché il contagio é probabile ma solo per escludere questa ipotesi.
      Non ho compreso bene se il tuo ragazzo ha fatto il test HIV e quando.
      Solo tu puoi decidere, considera comunque che se dovessero rimanerti dubbi te li potresti trascinere dietro per parecchio tempo, ed anche questo sarebbe uno stress

      ciao

      Ernesto

    • #32891 Reply
      AvatarRiccardo
      Ospite

      Salve. . da 1mese da un rapporto con una ragazza sto riscontrando da poco debolezza. Secchezza alla bocca . per adesso . all’inizio che vedevo questa persona proprio il giorno dopo mi sentivo come mancare. può essere un fattore di malattie infettive. ?

    • #32905 Reply
      Dr DrummaDr Drumma
      Amministratore del forum

      Non credo.

    • #37916 Reply
      Avatarfiona
      Ospite

      Buon giorno,
      vorrei sapere se essendomi sottoposta ad una serie di vaccinazioni per visitare un paese straniero e non avendo avuto alcun tipo di effetto collaterale, sia comunque possibile che sia sieropositiva. Premetto che il dubbio di aver contratto l’HIV mi sta sorgendo ora, dopo oltre due anni dal possibile contagio e le vaccinazioni sono state effettuate dopo 7-8 mesi dallo stesso.

      Grazie.

    • #37918 Reply
      Dr DrummaDr Drumma
      Amministratore del forum

      Non comprendo il nesso con le vaccinazioni.
      Se ha dei dubbi faccia il test per l’HIV.

    • #54247 Reply
      AvatarMatteo
      Ospite

      Dottore ho letto in alcuni siti sull’hiv di persone con sintomi da sieroconversione risultate negative ai test classici per l’hiv ma poi risultate positive nel dna o rna.
      Ma quindi se volessi sottopormi ad un test visto che ho avuto un rapporto a rischio mi conviene per essere certo farli entrambi?I test sugli anticorpi sono fallibili quindi?E allora come si scopre con certezza la presenza del virus.

    • #54253 Reply
      Dr DrummaDr Drumma
      Amministratore del forum

      Con un test combo di quarta generazione.

CERCA NEL FORUM

IMPORTANTE: quando inserisci la tua email per partecipare al forum di Analisidelsangue.net, accetti esplicitamente il trattamento dati secondo i termini della nostra PRIVACY E COOKIE POLICY

Se il nostro servizio ti è stato utile e pensi che possa essere utile anche ad altre persone, per favore sostienici con una piccola donazione di 5 euro. Vogliamo continuare a mantenere il servizio attivo e gratuito. Usa il bottone paypal sotto - GRAZIE.





Gli esami sotto elencati sono i piu’ comuni e non sono ovviamente tutti quelli possibili in quanto il loro numero e’ elevato. Bisogna precisare che i valori “normali” di riferimento riportati in questo sito possono variare a seconda del laboratorio che esegue le analisi, a causa delle diverse metodologie utilizzate.

ANALISI DEL SANGUE :
i valori da tenere sotto controllo

ACE
Acido folico
Acido lattico
Acido urico
Adrenalina
Albumina
Alcol etilico
Aldosterone
Alfa 1 globulina
Alfa 2 globulina
ALT
Amilasi
Alfa 1 o antitripsina
APTT
AST
Azotemia
Bilirubina
Bilirubina diretta
Bilirubina indiretta
Basofili
Calcio
Calcitonina
Ceruplasmina
Colesterolo
CPK
Creatinina
Curva glicemica
Elettroforesi
Ematocrito (HMT)
Emocromo
Emoglobina (Hb)
  Eosinofili
Eritrociti (RBC)
Estrogeni
Fattore II o protrombina
Ferritina
Ferro (Sideremia)
Fibrinogeno
Fosfatasi acida totale
e prostatica

Fosfatasi alcalina
Fosfolipidi
Gammaglobuline
o immunoglobuline (Ig)

Gamma GT
Glicemia
Globuli bianchi
Globuline
Globuli rossi
GOT
GPT
HMT
Immunoglobuline
Insulina
Leucociti (WBC)
Linfociti
Lipasi
Lisozima
Magnesio
MCV
MCH
MCHC
Mioglobina
  Monociti
Neutrofili (granulociti neutrofili)
Piastrine
Potassio
Prolattina
PSA
PT o tempo di
protrombina e PTT o APTT

Rame
Sodio
Tempo di Protrombina
Proteina C-reattiva PCR
Testosterone
Transaminasi GOT e GPT
Transaminasi GOT o AST
Transaminasi GPT o ALT
Trigliceridi
TSH
VES
Vitamina A
Vitamina B
Vitamina B1
Vitamina B2
Vitamina B6
Vitamina B12
Vitamina C
Vitamina D
Vitamina E
Vitamina H
Vitamina K
Vitamina PP
Zinco
Visualizzazione 1 filone di risposte
Rispondi a: analisi del sangue e AIDS
Le tue informazioni: